Avril Lavigne ha la malattia di Lyme.

Avril Lavigne ha la malattia di Lyme.

Qualche mese fa Avril Lavigne aveva chiesto di pregare per lei ad una fan perché non si sentiva bene, ed essendo stata vaga circa il suo stato di salute si erano scatenate le ipotesi più disparate.

Dopo un lungo, lunghissimo silenzio, ha rilasciato un’intervista a People sulla sua salute, dove ha raccontato i sintomi e cosa provava ogni giorno.
Questo malessere è comparso quando un era in vacanza a Las Vegas con alcune amiche per festeggiare il suo trentesimo compleanno, lo scorso ottobre.

“Riuscivo a malapena a mangiare e quando siamo arrivate in piscina non ce l’ho fatta, sono dovuta tornare a letto.
Le mie amiche mi hanno chiesto: ‘Cosa c’è che non va? ’.
Ma io non lo sapevo”
.

Difficoltà respiratorie, indebolimento fisico, impossibilitata a mangiare: sintomi che hanno fatto temere il peggio prima di conoscere la diagnosi.

02
Photo credit: blogspot.com

 Avril Lavigne ha la malattia di Lyme, malattia conosciuta anche con il nome di borreliosi.
La causa della malattia di Lyme è un batterio spiraliforme, la Borrelia burgdorferi, chiamata così in onore al suo scopritore, Burgdorfer.
E’ una malattia infettiva che colpisce le zecche, le quali possono trasmetterla ad animali e uomini. In quest’ultimo caso il batterio si riproduce fino ad infestare l’intero organismo.
In alcuni casi risulta anche difficile da diagnosticare pocihè presenta sintomi simili alla normale influenza.

«Non credevo che il morso di un insetto potesse provocare tutto questo.
Sono stata costretta a stare a letto per cinque mesi.
Mi sentivo come se non riuscissi a respirare, non riuscivo a parlare e non riuscivo a muovermi.
Ho pensato di morire.»

ha raccontato la cantante.

Un caso grave quello di Avril Lavigne, che è stata assistita dalla madre, trasferitasi appositamente per stare vicino alla figlia, e dal marito Chad Kroeger.

«Mi sentivo come se mi avessero risucchiato tutte le energie e ci sono stati momenti in cui non ho potuto fare la doccia per una settimana intera, perché non riuscivo a stare in piedi.»

Tra i prossimi progetti della cantante c’è il rilascio della canzone Fly, in arrivo alla fine del mese, in occasione dei giochi Special Olympics 2015 e sicuramente la voglia di andare avanti più forte di prima.

«Quello che mi è capitato è stato un campanello d’allarme.
Adesso voglio davvero godermi la vita».

Non riesco a parlare di me facilmente, non so mai cosa dire perché sono più che convinta che non bastano due parole per raccontare una persona. Potrei fare “una lista della spesa “ per scrivere tutte le cose che adoro e che odio, ma mi dilungherei troppo quindi semplicemente dico che mi piace andare controcorrente e mi piace ascoltare le persone che hanno una storia, che hanno ancora voglia di far sentire la propria voce in un mondo fatto da stanze in cui si sente solo il rumore dei tasti sulla tastiera.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.