Bergen, la porta dei fiordi norvegesi

Bergen, la porta dei fiordi norvegesi

Mai sentito parlare di Bergen? In questo articolo vi accompagniamo fino in Norvegia, alla scoperta di una delle città più incantevoli della penisola scandinava.

Un’evasione dalla sessione estiva a Bergen

Avete presente quando vi viene quella voglia incredibile di viaggiare, di andare via, di scappare lontano?

Ecco, quello è WANDERLUST. L’incessante voglia di evadere, di sentirsi liberi per un po’, di staccare dalla quotidianità.

Con questo caldo infernale che ci ritroviamo a vivere in questi giorni, la voglia di scappare verso paesi più freschi prende il sopravvento. E se oltre al caldo ci si mette anche la sessione estiva che mi insegue nemmeno stessimo giocando a guardia e ladri, la mia valigia si prepara da sola.

Una delle mete che sogno da sempre è Norvegia.

Quei paesi così freddi, che sembrano fuori dal tempo, con i loro boschi fitti e la neve candida d’inverno. Sono dei posti così magici durante il periodo natalizio, proprio quei paesaggi che si disegnano da bambino. Ma di questo ne riparleremo tra qualche mese.

D’estate, invece, diventano mete per lunghe passeggiate rassodanti, con il giusto fresco che rilassa la mente. E riuscite ad immaginare le piccole casette colorate sui fiordi di Bergen?

bergen

Mi sono innamorata di questa cittadina che sorge nel cuore della Norvegia, che ammalia con il suo fascino nordico. Vista in millemila documentari e letta ovunque, Bergen si fa ammirare per i suoi colori quasi insoliti in tutto quel bianco candido della neve invernale e il verde della natura incontaminata.

Cosa vedere a Bergen

Una cosa assolutamente da vedere a Bergen è Bryggen, un piccolo porticciolo risalente al sedicesimo secolo, sul quale si affacciano le caratteristiche case in legno colorate. È indubbiamente il fulcro turistico della cittadina, tanto da essere stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Giusto un po’ più in là, guidati dal naso, troviamo il mercato del pesce, il Fisketorget di Bergen, dove è possibile trovare il famosissimo e pregiato salmone norvegese, quello vero e puro. Insolito per noi, ma non per loro, è trovare carne di foca, balena e renna.

La nostra Anna Brambilla -che vive a Bergen- ci suggerisce la pescheria “Strankaien Fisk“, a soli pochi minuti dall’affollato mercato del pesce, dove è possibile assaggiare del salmone buonissimo (e anche metterlo sottovuoto per portarlo a casa!), affumicato al momento dai proprietari, ad un costo minore rispetto al turistico Fisketorget.

mercato del pesce bergen

In un posto incontaminato come questo, la cosa da fare è avventurarsi (con gli esperti del mestiere, mi raccomando!) tra gli alberi e il verde della natura. Qui è possibile fare delle escursioni e del trekking, dato che Bergen si trova in nella zona delle “Sette Montagne“, un’area paesaggistica molto rinomata.

La cittadina si affaccia sul fiordo di Byfjorden e, ovviamente, è impossibile non cedere alla classica crociera che permette di ammirare la bellezza vera di questi luoghi. A Bergen c’è davvero l’imbarazzo della scelta, dato che è considerata la “porta dei fiordi norvegesi“.

Byfjorden

Mentre sfogliavo riviste di viaggio, per distrarmi dalla sessione estiva e per sognare un po’ di fresco, mi è venuta voglia di immergermi in quella città, esplorarla da cima a fondo. La cosa che farei è prendere uno zaino, un’impermeabile o un ombrello (non si sa mai, d’altronde siamo in Norvegia!) e una piantina e partire alla scoperta del piccolo centro, a piedi. Farei mille foto, soprattutto all’antico quartiere anseatico, con la pittoresca fila di case in legno colorato. Subito dopo, però, metterei le cuffie, ascolterei una delle mie mille playlist di Spotify, magari Einaudi, e ammirerei l’immensità dell’orizzonte lontano, il mare, i fiordi. Solo lì riuscirei a liberare la mente, a rilassare la testa dai mille pensieri.

Bergen, che per ora è solo un sogno, spero possa diventare presto una mia bellissima realtà, per evadere dalla monotonia della città e immergermi in un posto magico e surreale.

Se come me vi siete innamorati di Bergen -anche grazie a questo articolo-, il merito sicuramente è delle magnifiche foto scattate dalla bravissima Anna Brambilla, che ci ha regalato questi bellissimi scorci della magica Bergen!

Forse un po' ce l'ho scritto nel nome il mio destino. O meglio, nel cognome. Amo viaggiare e fotografare qualsiasi dettaglio che a molti è sfuggito e appuntare tutti i pensieri e le sensazioni che il viaggio mi suscita. Adoro fotografare la natura e l'autunno. Facciamo prima: la natura d'autunno. Di solito, in un gruppo di persone, sono quella che rimane sempre indietro per fare foto a destra e sinistra, o al cielo, mio grande protagonista ed ispiratore. Quello che scrivo e che fotografo mi descrivono.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *