Blindspot – recensione episodio 2×08

Blindspot – recensione episodio 2×08

Ritorna Blindspot dopo la pausa di due settimane dall’ultimo episodio. A dire il vero non ero a conoscenza della pausa finché, giovedì scorso, andata a cercare l’episodio non l’ho trovato e ho scoperto questa cosa.

Meglio, ho avuto una settimana lunga ed impegnativa, avrei saltato la recensione come purtroppo ho fatto con Once.

Episodio senza alcuna rivelazione, il 2×08, ma d’altronde me lo aspettavo. La stagione sarà lunga, c’è bisogno di dilungarsi un po’.

Al di là della struttura, innovativa per questa serie, che per questa volta si basa su numerosi flashback, abbiamo avuto l’occasione di vedere nuovamente Kurt destreggiarsi tra le sue tre donne. Ora, ditemi quello che volete, ma io questa cosa la odio. Non perché lui debba necessariamente diventare il classico padre di famiglia, ma perché Naz mi sta antipatica come nessun altro personaggio e perché Jane ci soffre troppo.

Già ha sofferto troppo nella sua vita per praticamente qualsiasi cosa, ora anche Weller inizia a snobbarla, e non la invita neanche alla festa per sua figlia. Non si fa, Kurt mi sta calando parecchio. Ha un andamento molto altalenante in questa stagione, passando da essere un personaggio fighissimo ad uno odiosissimo in meno di dieci secondi. Record.

In questo episodio hanno cercato di concludere anche il caso del Coach Jones. Dico cercato perché secondo me non può finire così. Tutto a posto, tutto in ordine, prove rimesse al loro posto e colpevole fuori dagli occhi. No, deve succedere qualcosa. Qualcosa che incastri Reade,  o peggio ancora Tasha. E per quanto Tasha mi stia antipatica, non posso negare che l’amicizia tra lei e Reade è qualcosa di veramente straordinario. Spero che non la rovinino con la classica storia d’amore, che arriva puntualmente quando i produttori non sanno cosa farsene di due personaggi che ormai sono troppo amici. E poi abbiamo già troppe coppie sul luogo di lavoro, eviterei di lasciare Jane come settimo incomodo.

L’unica nota interessante ai fini della trama, in questo episodio, è stata la decisione di Naz di lasciare a Patterson tutte le informazioni riservate raccolte su Sandstorm. Per il resto, insomma, ci hanno detto che dovremmo aspettare. Dovremmo aspettare di meno, invece, credo, per vedere Sandstorm mettere in atto la fase due, in base a quanto detto da Roman a Jane a fine episodio. Tuttavia, però, se Roman sa che Jane è fedele all’FBI, tutto grazie al famoso infiltrato, si sta veramente fidando di lei o è tutta una trappola?

Ovviamente prima del prossimo giovedì non potremmo saperlo, ma mi auguro che riescano a darci una risposta soddisfacente a tutto ciò. Nella lunga ed estenuante attesa, continuate a seguirmi sulla mia pagina Facebook Telefilia e sul mio account Twitter @FB_Telefilia.

Ventisei anni, interprete, traduttrice, appassionata di letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore e mi drogo di serie TV.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *