Dark: tutte le domande dopo la seconda stagione

Dark: tutte le domande dopo la seconda stagione

Oggi, come scrissi un anno e mezzo fa, è uno di quei giorni in cui sono felice di pagare l’abbonamento di Netflix e in cui sento come un senso di rivincita nei confronti di tutte quelle persone che, per partito preso, a seguito dei vari Black Mirror et similia, non fanno altro che criticare le produzioni di Netflix.

Il 21 giugno 2019 è stata rilasciata la seconda stagione di Dark, e anche questa scelta non è stata affidata al caso. Nulla in Dark è affidato al caso. Il 21 giugno 2019 è infatti l’inizio di tutto, della prima stagione e di tutti gli eventi.

Il futuro continua ad influenzare il passato nei modi più impensabili, nella seconda stagione, costituendo una sorta di continuità lineare che spaventa. In una serie con una trama così complessa, l’errore colossale è dietro l’angolo in ogni momento, ed invece produttori e sceneggiatori sono riusciti in un lavoro magistrale di tessitura di una trama articolata, complicata ma coerente e che, di sicuro, ci tiene ancora in serbo tantissime rivelazioni per la terza ed ultima stagione.

Riassumere la seconda stagione di Dark sarebbe un’impresa ardua, dunque ho deciso di riportare una serie di quesiti scaturiti dalla visione di questa stagione, a cui potremmo trovare una risposta insieme, o da cui potrebbero partire degli interessanti spunti di riflessione.

Naturalmente, il contenuto che seguirà contiene spoiler.

  1. Nella 2×01 vediamo un uomo e un ragazzo intenti a scavare il tunnel che poi diventerà il passaggio da un’epoca all’altra e scopriamo che uno dei due è il giovane Noah, scoprendo anche che Noah era adolescente nel 1921. L’uomo, ad un certo punto, dice a Noah qualcosa a proposito di Adam e dice al ragazzo “chiediti perché ti ha chiamato Noah”. Cosa intende con questa affermazione? Forse il nome Noah è solamente un riferimento biblico e non è il suo vero nome?
  2. Una cosa che ci risulta poco chiara (o, quantomeno, ancora da chiarire) sono i viaggi di Noah e il motivo per cui inizia ad intraprenderli. Abbiamo capito che viene reclutato da Adam e che sarà proprio Noah adulto, assieme, a quanto pare, anche ad altri personaggi, ad addestrare il Noah ragazzo. Ma perché Noah fa tutto questo? Ci hanno lasciato intuire che tutto ha a che vedere con sua figlia Charlotte, ma molte cose ancora non ci sono chiare e sicuramente verranno affrontate nella terza stagione. Ad esempio, perché inizia gli esperimenti nel bunker se, all’epoca, già sapeva dell’esistenza della “particella di Dio” e dei viaggi nel tempo, essendo stato ingaggiato da Adam?
  3. Niente è lasciato al caso, e questo lo abbiamo scoperto a nostre spese durante questa stagione. I genitori di Charlotte non ci erano stati mostrati per un motivo. A rigor di logica, allora, sarebbe da chiedersi chi è il padre di Regina e chi è la madre di Peter. Non ci è stato detto, infatti, chi fosse il compagno/marito di Claudia Tidemann né chi fosse la compagna/moglie di Helge Doppler. Ho provato ad azzardare delle teorie che, però, alla luce della seconda stagione mi sembrano un po’ troppo di basso livello, come ad esempio Tronte Nielsen come padre di Regina (sappiamo che Tronte aveva una storia con lei). Nulla, invece, mi viene in mente per la madre di Peter.
  4. Quando Jonas finisce nel 2052, c’è una ragazza che lo colpisce dicendogli “benvenuto nel futuro”. Continuiamo a vedere questa ragazza nel 2053 e, quando quella che scopriremo essere Elisabeth sta per giustiziare Jonas, questa ragazza gli chiede “chi sei?”. Nel momento in cui Jonas entra nella “particella di Dio”, però, la ragazza lo chiama per nome. Chi è la ragazza del futuro?
  5. Il poliziotto Woller è un personaggio che suscita la nostra curiosità fin dalla prima stagione, dove compare prima normale e poi con un occhio bendato. Scopriamo che Woller ha aiutato Aleksander Tidemann nel rimuovere quei barili gialli (all’interno dei quali c’è, appunto, la “particella di Dio”), ma siamo sicuri che sia rimasto ferito all’occhio in quell’occasione? Chi è veramente Woller? E, inoltre, che rapporto ha con la trans? Vediamo che va da lei per riprendere uno dei tir fuori dalla sua roulotte e che la saluta dicendole “chiama la mamma”. Sono fratelli? O c’è qualcosa di collegato ai viaggi nel tempo? E perché tanta enfasi su quei tir? Ora che sappiamo che i viaggi nel tempo possono danneggiare una persona anche a livello fisico come è successo con Adam, potremmo pensare che anche lui sia un viaggiatore rimasto leso?
  6. Apprendiamo che Claudia era chiamata dalla fazione di Adam “Il Diavolo Bianco”. Ma perché questo soprannome?
  7. Dopo essere andata nel passato per parlare con Ulrich, Hannah decide di rimanere nel passato? Se così fosse, possibile che anche questa scelta sia da non sottovalutare ai fini della trama generale? Hannah potrebbe essere un personaggio che abbiamo visto o di cui abbiamo sentito parlare, o addirittura la mamma di qualche personaggio che conosciamo. Sarebbe troppo azzardato dire che potrebbe essere la mamma di Peter?
  8. Scopriamo che Jonas e Old Claudia trascorrono un anno insieme, ma sappiamo altrettanto bene che Jonas non diventa Old Jonas nel tempo trascorso con Old Claudia. Dove vanno Jonas e Old Claudia, e cosa succede in quel periodo?
  9. Ad un certo punto, nel 1921, Noah fa un discorso al giovane Noah e gli dice che se lui sapesse ciò che Noah già sa, Noah non esisterebbe, perché da giovane compierebbe scelte diverse. Questo discorso potrebbe essere riferito alla vera identità della madre di Charlotte e al fatto che se Noah giovane sapesse che Elisabeth è in realtà sua nipote, Charlotte potrebbe non nascere mai. In quel frangente, però, Noah entra in una stanza in cui Franziska e Magnus gli aprono la porta. Cosa succede dentro quella stanza?
  10. Se Noah fa questo discorso al suo giovane “io”, ciò significa che lui già sapeva dell’identità di Elisabeth, oppure lo ha scoperto solo quando Adam glielo ha detto, poco prima di farlo uccidere da Agnes? E Se già lo sapeva, come lo aveva scoperto?
  11. Dopo la rivelazione sull’identità della madre di Charlotte, Adam ordina ad Agnes di uccidere Noah e lei lo fa. Per quale motivo?
  12. Quando, nel finale, Noah giovane nel 2019 trova Old Jonas, gli consegna una lettera. Non leggiamo il contenuto di questa lettera ma sappiamo che è stata scritta da Martha e vediamo Old Jonas decisamente sconvolto. Capiamo poi il motivo: Martha sarebbe morta di lì a poco (anche se forse Old Jonas credeva ancora di poterla salvare, facendola chiudere nel bunker). Cosa c’era scritto nella lettera? In quel frangente, poi, Noah giovane dice a Old Jonas che dovrà salvare anche lui e Agnes… Perché? Da cosa?
  13. Dov’è finito Helge? Questo è un retaggio della prima stagione che, però, potrebbe in realtà essere sfuggito solo a me.
  14. Dopo aver parlato con Noah giovane e poco prima che tutto esploda, Old Jonas decide di portare Bartosz, Magnus e Franziska da qualche parte. Sicuramente finiranno nel 1921 dove rimarranno. E se quindi la richiesta di salvataggio di Noah si trasformasse essa stessa in ciò che ha dato vita al bisogno di salvataggio di Noah e Agnes? Portando Bartosz, Magnus e Franziska in viaggio nel tempo, Old Jonas li porterebbe lì dove lui diventerà Adam e loro continueranno a lavorare per lui.
  15. Dato che tutto ciò che vive Jonas è stato già vissuto da Old Jonas, apprendiamo che Old Jonas sapesse già dell’esistenza di un multiverso. Cosa è successo nel lasso di tempo in cui Jonas è diventato Old Jonas? Ha trascorso questo tempo con la Martha proveniente dall’altro universo? Oppure quello che vediamo nel finale è veramente un cambiamento?
  16. Dando per assodato che le cose si siano ripetute e quindi anche Old Jonas fosse a conoscenza dell’esistenza del multiverso, sappiamo anche che a danneggiare tanto il volto di Jonas rendendolo Adam sono state delle conseguenze dei viaggi nel tempo. Claudia deve aver viaggiato, a quanto pare, più di lui, eppure non era così danneggiata. Quindi mi viene da chiedermi: se fossero in realtà le conseguenze di un altro viaggio, magari un nuovo viaggio interdimensionale per Old Jonas, a renderlo così?
  17. Nel “futuro” ambientato nel 1921, vediamo Franziska e Magnus. Ma dov’è finito Bartosz?
  18. Nel futuro del 2053, Elisabeth adulta protegge la “Particella di Dio”. Per quale motivo lo fa? E, inoltre, la Elisabeth del 2053 ha già avuto Charlotte?
  19. Quando il giovane Noah entra nel bunker, sa chi è Elisabeth oppure Noah adulto lo ha tenuto all’oscuro volutamente di questa cosa? (vedi domanda 9). Dove finiranno dal bunker? Resteranno a Winden, dove dopo qualche anno lui ed Elisabeth avranno una figlia e decideranno di riportare la figlia indietro nel tempo attraverso la “Particella di Dio”, giustificando così la protezione di Elisabeth nei confronti di questa entità? Oppure torneranno loro stessi nel passato e poi Elisabeth sarà spedita nel futuro? Alla luce di ciò, nella scena finale quando Elisabeth adulta vede Charlotte, Elisabeth è consapevole del fatto che quella sia sua figlia?
  20. Alla fine vediamo che Claudia, Regina, Peter, Elisabeth e Noah sono, appunto, nel bunker. Cosa succederà a Claudia, nel lasso di tempo che la separano da diventare Old Claudia?
  21. In questa stagione iniziamo a scoprire le motivazioni di alcuni dei personaggi. Ma la vera motivazione di Noah, qual è?
  22. Con uno sguardo al 1987, scopriamo che Ines somministra sonniferi al piccolo Mikkel. Perché una scelta simile?
  23. Ancora non sappiamo nulla sul vero passato di Aleksander. Che sia anche lui un viaggiatore dei Sic Mundus?
  24. Resta, poi, da risolvere anche il mistero su chi fosse il padre di Tronte. Quando Agnes arriva a Winden, dice che suo marito era un pastore e aveva intrapreso una strada che a lei non piaceva. Abbiamo tutti dato per scontato che si trattasse di Noah, salvo scoprire che Noah in realtà è suo fratello. Quindi, chi è il padre di Tronte Nielsen? Nielsen è il nome di Agnes da nubile o il nome dell’uomo che ha sposato? Ammettendo che Nielsen fosse il cognome di Agnes da nubile (e dunque anche di Noah a questo punto), potrebbe essere plausibile che sia Adam (o la transizione tra Old Jonas e Adam) il padre di Tronte? So che forse sembra folle, ma secondo me non è un caso il fatto che non ci abbiano ancora detto chi è. E questa cosa potrebbe ribaltare la situazione, perché se fosse Jonas, avremmo Jonas, figlio di Mikkel ma anche suo bisnonno. Paradossale, ovviamente, ma potrebbe essere in linea con la serie, e sappiamo che Agnes, al tempo in cui è arrivata a Winden nella locanda di Doris, diceva di voler stare lontana dal marito, che era cambiato.
  25. Un’ultima domanda che, invece, mi porto dietro dalla prima stagione (e che forse potrebbe essere stata spiegata dalle righe e potrei averla semplicemente persa io): la notte della scomparsa di Mikkel, Claudia, Tronte e Peter sono nel bunker. Cosa ha detto Claudia a loro quella notte?

Questa seconda stagione è stata basata quasi interamente, più della prima, sul desiderio di cambiare le cose e sul senso di impotenza che si ha nell’apprendere che sono proprio le azioni che intraprendiamo per impedire che una cosa si verifichi, che la fanno verificare.

Basti pensare al Jonas che, cercando di fermare suo padre, lo spinge a suicidarsi; o a Claudia, che volendo salvare suo padre, finisce lei stessa per ucciderlo. Per questo credo che ogni altra azione di cui non conosciamo la vera conseguenza, sia in realtà destinata a riportare le cose che sono realmente andate.

Old Jonas porta Magnus, Franziska e Bartosz lontano e magari proprio con loro cercherà un modo di distruggere il tempo per cambiare le cose e così facendo diventerà Adam, e tutto si ripeterà, finché non sarà lui stesso ad uccidere Martha, magari sperando ancora che Jonas possa fare scelte diverse, restando nello stesso circolo vizioso.

Oserei dire che questa stagione abbia superato la prima, per qualità e contenuti: gli attori sono stati tutti molto più espressivi e in molte scene ho proprio sentito una forte sensazione di tristezza, come nell’incontro tra Mikkel e l’ormai anziano Ulrich, nel rapporto di Claudia con suo padre e nella scena tra Jonas e Michael.

Con questa stagione, Dark, una produzione tedesca quindi fuori dal grande mercato televisivo americano, ha superato tutte le aspettative e, soprattutto, ha superato tante produzioni che avevano la fama di essere impeccabili ma che si sono rivelate dei flop (fra tutte, una serie che mi è piaciuta tantissimo ma che è finita circa un mese fa nel peggiore dei modi, di cui non farò nomi).

Come possiamo ben notare, le domande rimaste sono tante. Forse ce ne saranno altre, forse ad alcune di queste avete la risposta. Mi piacerebbe condividere con voi risposte e teorie in attesa della terza e ultima stagione che verrà rilasciata nel 2020 (scommetterei quasi il 27 giugno 2020, per continuità).

Ventisette anni, interprete, traduttrice, appassionata di viaggi e letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore, venero i ravioli cinesi e mi drogo di serie TV.

Commenti

1 Commento
  1. posted by
    and
    Lug 15, 2019 Reply

    Bel post. Domande giuste. Mi permetto di aggiungerne una, o una possibile deduzione. Come hai potuto notare, il casting della serie ha fatto un lavorone: le somiglianze tra le diverse versioni dei personaggi è impressionante (sono rimasto a bocca aperta quando ho scoperto che l’Ullrich versione capelli bianchi e lunghi non è lo stesso attore truccato dell’Ullrich adulto). La domanda che quindi sorge spontanea: chi è l’unico personaggio in cui tale somiglianza non si vede? Risposta: Adam. Quali sono le prove che Adam sia chi dice di essere: una: la cicatrice sul collo. E se il personaggio sapesse di quella cicatrice e se la fosse procurata apposta? E se Adam non fosse il vecchio Jonas ma il suo amico/rivale….se Adam fosse in realtà il vecchio…Bartosz?

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PEZZIDIRICAMBIO24.it