El Seed dipinge un murales dai colori sgargianti

El Seed dipinge un murales dai colori sgargianti

Uno dei quartieri più poveri del mondo, Manshiyat Naser a Il Cairo, è ormai una monumentale opera di arte di strada, grazie al celebre artista franco-tunisino El Seed.

Le facciate di circa 50 edifici adesso formano una straordinaria opera realizzata in nero, bianco, turchese e ocra. Il graffito riproduce scritte arabe, che prendono vita, trasformandosi in un insieme coerente solo osservata interamente da un punto specifico, dalla collina del Muqattam.

Photocredit: http://streetartunitedstates.com/
Photocredit: http://streetartunitedstates.com/

L’artista ha spiegato che il suo intento era quello di spingere gli abitanti del quartiere, in maggioranza cristiani copti, a guardare con occhi diversi al luogo in cui vivono.
Manshiyat Naser non è infatti un luogo facile in cui crescere e vivere: è noto ai più come “garbage city” (città spazzatura), e i suoi abitanti sopravvivono rovistando tra i rifiuti e riciclando qualsiasi cosa risulti riutilizzabile

“Con il mio nuovo progetto, ‘Percezione’ – scrive El Seed sulla sua pagina facebook – voglio mettere in discussione il livello di giudizio e l’idea sbagliata che una società può formarsi su una comunità, per via delle differenze che esistono”

Nei calligraffiti si leggono le parole di San Atanasio di Alessandria, un vescovo copto del III secolo, “chiunque voglia vedere chiaramente la luce del sole deve prima pulirsi gli occhi”.

Non riesco a parlare di me facilmente, non so mai cosa dire perché sono più che convinta che non bastano due parole per raccontare una persona. Potrei fare “una lista della spesa “ per scrivere tutte le cose che adoro e che odio, ma mi dilungherei troppo quindi semplicemente dico che mi piace andare controcorrente e mi piace ascoltare le persone che hanno una storia, che hanno ancora voglia di far sentire la propria voce in un mondo fatto da stanze in cui si sente solo il rumore dei tasti sulla tastiera.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *