Game of Thrones – recensione episodio 5×10

Game of Thrones – recensione episodio 5×10

E’ notte fonda (più o meno) e io sto ancora rimuginando sul season finale di GOT, tanto da aver deciso di scrivere ora la recensione in modo da trasferirvi i miei più caldi commenti. Iniziamo con il dire che l’atmosfera da season finale si sentiva da qualche giorno, specie da quando girava voce che l’ultimo episodio fosse stato leakato (come i primi quattro) e dunque messo online prima del giorno prefissato. PANICO. Ho aperto Facebook il meno possibile, senza contare le minacce rivolte ai miei contatti di sacrificarli al Dio della Luce con la stessa pietà che ha avuto Stannis per sua figlia. Il weekend, in questo modo, è passato tranquillo. Stamattina (che ormai per voi sarà ieri) ho messo la sveglia ad un orario impensabile nel mio giorno di riposo: le 9:00. Apro gli occhi e controllo dal cellulare se la pagina di GOT Italia avesse caricato l’episodio, con o senza sub ita, non mi interessava. L’episodio c’era. E fatalmente intravedo un articolo sulla mia Home Page: Fan di Got parlano della morte shockante (più o meno era questo), ed ecco la mia ansia salire alle stelle. Ma sebbene fosse alle stelle, mai avrei potuto immaginare che sarebbe successo proprio quello. Eppure lo sapevo: tempo fa un mio amico al pari con i libri me ne aveva parlato, ma con tutta la storia del “la serie si è discostata dai libri” speravo non accadesse, almeno non ora. E invece..

Mi scuso in anticipo se la recensione avrà carattere di elenco di sventure ma sono ancora sotto shock. Alla fine di tutto vorrei dare un pochino di spazio a qualche teoria circa ciò che recensirò e che non voglio spoilerare ad inizio articolo.

  • Da qualche parte nel Nord.. Ah, no, a Grande Inverno

Stannis sonounidiota Baratheon trova sua moglie impiccata, probabilmente per i grandi sensi di colpa dovuti alla morte della figlia. Le sta bene. Lady Melisandre nel frattempo pare che se la sia svignata, ma per il momento la cosa non ci interessa, ci interesserà a fine recensione. Stannis non si perde d’animo e marcia su Grande Inverno. Nemmeno il tempo di arrivare che l’esercito dei Bolton lo aspetta e lo disintegra in una proporzione di cinquanta a uno. Gli sta bene. Vediamo poi uno Stannis morente incontrare una Brienne riuscita fuori dal nulla che pronuncia la sentenza e lo uccide in nome di Renly. Tutto molto carino e commovente se non fosse che ce ne hanno liberato in trenta secondi e con due parole spicciole quando sono quattro stagioni che ‘sto cretino ci fa due balle così sulla sua legittima pretesa al Trono. Compiaciuto del suo lavoro (?) Ramsay torna al castello, non avendo visto Brienne (che, per quanto io l’adori, mi pare un po’ difficile da non vedere) ed essendo quest’ultima scomparsa nuovamente. Al castello, Sansa si imbatte nella carina e dolcissima Miranda che praticamente la invita a caccia. Qui Reek sembra ritrovare gli attributi persi qualche stagione fa e getta Miranda da un muro, probabilmente uccidendola, e poi per salvare Sansa e se stesso decide di  saltare giù da un muro di cinta. Scopriremo nella prossima stagione se:

1) Atterrano sani e salvi o con qualche frattura

2)Atterrano

3)Ramsey se ne accorge

  • Dorne

La bellissima e fantastica città ci sta per salutare. O meglio, siamo noi che la salutiamo per andarcene ad Approdo del Re. Ma come già annunciato nei commenti ai precedenti episodi, doveva succedere qualcosa. Al momento dei saluti, infatti, Ellaria, con un fare un po’ troppo cortese, bacia Myrcella sulla bocca. Lì per lì pensi: boh, sarà un’usanza dorniana. E così vedi la principessa salire sulla nave e avviarsi verso casa. Assistiamo poi a quello che per me è stato uno tra i momenti più commoventi delle intere cinque stagioni: Jaime decide di aprirsi alla figlia e di raccontarle tutto, perché ha capito quanto sia brutto perdere qualcuno come ha perso Joffrey, perché ha capito che non scegliamo chi amare, perché ha capito, secondo me, che non vale la pena privare un figlio dell’affetto di un genitore. Myrcella ci stupisce (o forse no) dicendo di aver sempre saputo che lui fosse suo padre e dicendogli di essere fiera di lui. Nel momento dell’abbraccio, dolcissimo, inizia a sanguinarle il naso e cade a terra: sembra quasi la scena della morte di Joffrey. Nello stesso momento, Ellaria sulle sponde di Dorne, il naso sanguinante, beve l’antidoto che le da la figlia: ha avvelenato lei la principessa Myrcella. Sebbene non ci dicano esplicitamente che sia morta ormai pare chiaro, vorrei vedere come metabolizzeranno la vicenda ad Approdo del Re, se uccidendo Tristan o direttamente sganciando una bomba atomica su Dorne, perché credo fermamente che Cersei combinerà un autentico disastro nella prossima stagione.

  • Braavos

Come già pensavamo, Arya si spaccia per una bambina e uccide ser Meryn. Torna da Jaqen, il quale le dice di non essere ancora pronta per quella vita e beve una pozione morendo. Mille lacrime, io per prima, per poi accorgersi che non era Jaqen ma nonsisachi visto che indossava quattrocento maschere di cui l’ultima era il volto di Arya. Vabbé non ci ho proprio capito niente quindi è anche inutile provare a trovare un senso a quella sequenza di immagini: confido nel fatto che un giorno me lo spiegheranno. Se il mio minimalismo non vi soddisfa, provate a darmi una risposta voi perché vi giuro che più ci penso e più non capisco.

  • Meereen

Daenerys, come si dice a Roma, s’è data. A Meereen sono rimasti: Tyrion, Jorah, Daario, Verme Grigio e Missandei. Con pochi giri di parole Daario, che ormai prende le redini della situazione, stabilisce che Tyrion dovrà rimanere a governare la città sotto consiglio di Missandei e Verme Grigio mentre lui e Jorah dovranno andare alla ricerca di Daenerys e con l’occasione parlare un pochino (chissà di cosa..). Buona fortuna ragazzi, sappiate che la vostra Regina pare si trovi in un nonsisadove con un drago che non le ubbidisce e ha appena incontrato un’orda di Dothraki che le stanno girando attorno con i loro cavalli. Non si capisce molto. Che l’abbiano riconosciuta come sposa di Kahal Drogo mi pare assodato, ma stanno dalla sua parte o contro di lei? Anche questo, signori miei, lo scopriremo nella prossima puntata stagione. Come scopriremo anche: Jorah ce la farà a trovare Daenerys prima di diventare uno dei Fantastici 4?

  • Approdo del Re

Ormai sappiamo che possiamo dimenticarci i volti di Margaery e di Tommen almeno fino a quando non uscirà la sesta stagione. Ma sappiamo anche che la nostra adorata Queen non è morta e nella prossima stagione farà un mazzo tanto a tutti. Devo dire che oggi, vederla umiliata mi ha turbata un pochino. Sì, è vero, probabilmente lo meritava, ma mi ha fatto pena lo stesso. Cersei decide di confessare solo quello che le pare ovvero aver avuto una relazione con suo cugino. L’Alto Passero la asseconda e le dice che potrà tornare a casa solo dopo il cammino dell’espiazione. Ora, a parte il fatto che le tagliano quei meravigliosi capelli a cui io aspiro da una vita, a me non pare normale che se la cavi così. Secondo me se l’è venduta Lady Olenna (che volpe che sono…) ma se così fosse allora avrebbe dovuto dir tutto di lei e Jaime. Ma allora perché l’Alto Passero la lascia andare fino a raggiungere, nuda e sporca, la sua casa e un nuovo Frankenstein pronto ad uccidere per lei? Indovinate un pochino? Lo scopriremo nella prossima stagione.

  • On the Wall

On the Wall, Sam decide di andare a studiare alla Cittadella e di portare con sé Gilly e il bambino. Bene, lui se ne va e tempo dieci minuti: arriva Davos (partito un episodio fa) a chiedere aiuto e poi arriva Melisandre (partita ad inizio episodio) con un viso sconvolto che lascia intuire che nemmeno lei ha capito cosa stesse succedendo. Tranquilla Melisandre, a noi fan capita di continuo. Bene, Jon si trova nelle sue stanze e Olly va a dirgli che qualcuno lì fuori sa dove si trovi suo zio Benjen a Rosewood in Pennsylvania. Jon ovviamente corre fuori e invece si ritrova davanti ad una croce con scritto traditore e viene letteralmente aggredito, tipo uccisione di Cesare, dai suoi confratelli in nome dei Guardiani della Notte. L’ultimo episodio della quinta stagione di Game of Thrones si chiude con l’immagine di Jon Snow steso a terra in una pozza del suo stesso sangue con gli occhi spalancati. 

ORA, cerchiamo un po’ di capire, se non i motivi che hanno spinto a compiere questo gesto, cosa potrebbe accadere dopo. Sappiamo che anche alla fine di uno degli ultimi libri Jon viene accoltellato, e se non ricordo male, qualcuno mi disse che G. R. R. Martin scrive qualcosa di strano sul sangue che fuoriesce dalle sue ferite, qualcosa tipo bollente, che lascerebbe pensare che forse la teoria che lo vede come un Targaryen non è poi così infondata. Ma perché Jon Snow dovrebbe essere un Targaryen e non uno Stark? Ricordate la faccenda di Rhaegar Targaryen che avrebbe rapito Lyanna Stark al torneo di Harrenal? Potrebbe essere che non sia stato un vero e proprio rapimento ma una fuga d’amore. Se così fosse, la cosa cambierebbe totalmente aspetto: Jon Snow sarebbe un figlio bastardo, sì, ma non di Ned Stark – uomo d’onore che più personaggi hanno ricordato non essere il tipo da prostitute – bensì di sua sorella e il futuro Re Rhaegar. Così facendo, Ned lo avrebbe nascosto dalla furia di Robert, che si è preso il Trono. Dunque, se tutto ciò fosse vero, Jon sarebbe il legittimo erede al Trono, seppur bastardo, prima di Daenerys. In questa stagione sono stati inseriti troppi riferimenti a riguardo, a partire dalla conversazione tra Sansa e Ditocorto nelle cripte di Grande Inverno e per finire con l’invito di Aemon Targaryen ad “uccidere il ragazzo” e lasciare che nasca l’uomo. Che in questo episodio sia morto solo il ragazzo Jon Snow, e nella prossima stagione rinasca l’uomo Jon Targaryen? L’arrivo di Melisandre alla Barriera, fin dal primo episodio (dall’ultimo della quarta stagione in realtà) non dovrebbe essere casuale. Si è offerta di aiutare Stannis nella sua marcia verso il Trono, ma se i piani fossero stati altri fin dall’inizio? Dopo la morte del suo Re torna troppo facilmente alla Barriera, dove aveva anche tentato di sedurre Jon. Perché lo aveva fatto? Lo aveva fatto, fin’ora, solo con Stannis e con Gendry, bastardo di Robert. Se avesse tutto a che vedere solo ed esclusivamente con il sangue reale e lei avesse in qualche modo capito che l‘unica via per arrivare al Trono di Spade è Jon Snow? Dicerie riportano che lei dovrebbe contribuire alla sua resurrezione. Altre teorie ipotizzano che Jon potrebbe essere bruciato ma essendo egli un Targaryen le fiamme lo aiuterebbero a guarire. Di certo noi ancora non possiamo saperlo, sappiamo solo che questo momento terribile è arrivato. Potremmo passare un’estate intera a teorizzare su cosa potrebbe accadere, ma si sa, questo show è davvero imprevedibile.

Per quanto riguarda la quinta stagione, secondo me è stata un po’ lenta. E’ partita in modo lento, con buone e interessanti basi, ma distribuite malamente. Nella sesta pare che dovremmo rivedere Bran, ma per il momento non si hanno nè anticipazioni nè tantomeno una data di uscita orientativa, quindi per ora l’unica cosa che possiamo fare è aspettare che questo inverno finalmente arrivi.

Con le recensioni episodio per episodio abbiamo finito qui, ma tranquilli che non sparirò durante l’estate, ho in serbo per voi tantissime sorprese sul mondo delle serie tv 😀

Ventisei anni, interprete, traduttrice, appassionata di letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore e mi drogo di serie TV.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *