Golino e Scamarcio sposi, dopo dieci anni d’amore.

Golino e Scamarcio sposi, dopo dieci anni d’amore.

E’ diventato l’idolo indiscusso delle adolescenti grazie al ruolo che lo ha consacrato tale nel film Tre metri sopra il cielo, accanto a Katy Louise Saunders, interpretando il diciannovenne teppista Step.
Ci ha fatto sognare un amore fantastico fatto di follie.
Ci ha fatto sognare  il principe azzurro moderno che arrivava a cavallo di una moto, fuori da scuola o nel cuore della notte, facendo di tutto per farsi perdonare.
Riccioli scomposti, sguardo sfacciato, magnetico e fascino seducente, Riccardo Scamarcio a 35 anni, dopo quasi dieci anni d’amore con Valeria Golino, si è deciso a pronunciare il fatidico sì.

I due, che hanno quasi 15 anni di differenza e rappresentano una delle coppie più solide, si sono conosciuti nel 2005, sul set del film Texas e un anno dopo si sono messi insieme.

Contrariamente ai rumors, la coppia dunque è riuscita a farcela mostrando e dando prova anche che una differenza abbastanza notevole di età non è un limite per una relazione.

C_4_articolo_2097589__ImageGallery__imageGalleryItem_10_image
Photo credit: tgcom24.mediaset.it
48b662689230f_normal
Photo credit: spettegola.com/  Golino e Scamarcio sposi

La coppia di attori celebrerà le nozze civili ad Andria, città natale di Scamarcio.
Proprio da pochi giorni, infatti, le pubblicazioni sono apparse sul sito del Comune.

Avvistato anche nella cittadina pugliese nei giorni scorsi, pare che l’attore abbia già fissato la data e prenotato la sala del ricevimento, a quando raccontano le cronache locali.

Non ci resta che attendere il grande giorno e fare loro i nostri auguri!

Avatar
Non riesco a parlare di me facilmente, non so mai cosa dire perché sono più che convinta che non bastano due parole per raccontare una persona. Potrei fare “una lista della spesa “ per scrivere tutte le cose che adoro e che odio, ma mi dilungherei troppo quindi semplicemente dico che mi piace andare controcorrente e mi piace ascoltare le persone che hanno una storia, che hanno ancora voglia di far sentire la propria voce in un mondo fatto da stanze in cui si sente solo il rumore dei tasti sulla tastiera.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *