Il Fitbit cattura il momento di una rottura sentimentale

fitbit cuore

Che aspetto ha un cuore spezzato? 

Se lo sono chiesto poeti, cantanti, musicisti e artisti di ogni secolo, inanellando le più disparate metafore e allegorie sull’amore a senso unico; ma chissà cosa penserebbero i poeti del Dolce Stil Novo sapendo che oggi un Fitbit è riuscito ad arrivare oltre a sonetti e poemi immortalando in un’immagine il momento esatto di una rottura sentimentale.

Sabato 16 gennaio 2016 non è stata certo una buona giornata per Koby Soto, un imprenditore ventottenne di Tel Aviv. Il suo fidanzato ha infatti deciso di mettere fine alla loro relazione proprio quel pomeriggio.

Come se questo non fosse già un evento di per sé traumatico, quando Koby ha più tardi controllato le statistiche del suo Fitbit è rimasto scioccato nel constatare che il fitness tracker aveva immortalato il momento esatto della rottura:

Una delle caratteristiche principali del Fitbit è proprio il tracciamento dell’attività cardiaca, e nel grafico sul ritmo dei battiti Koby ha constatato con sorpresa che la sua frequenza è aumentata a dismisura, al punto tale da indurre il Fitbit a credere che si trattasse di attività fisica:

Koby, come molti altri ragazzi della sua età, ha acquistato un Fitbit per tenere traccia dei suoi allenamenti in palestra, ma ha dichiarato a Mashable di non essere affatto spaventato dal fatto che il suo bracciale abbia tenuto traccia anche del batticuore da trauma emotivo.

La prima volta che ho visto il grafico sono rimasto scioccato, e ho persino pensato che la cosa avesse un che di divertente. Non mi sarei mai aspettato di avere un ritratto del mio cuore spezzato. Tutto sommato è un’ottima risorsa.

Benché Koby utilizzi la tecnologia wearable da parecchio tempo e abbia avuto altre relazioni finite male, questa è la prima volta che indossa un Fitbit durante un trauma emozionale.

Ho persino bruciato parecchie calorie. L’aspetto più ironico della faccenda è che sono riuscito ad ingannare il Fitbit facendogli pensare che mi stessi allenando mentre ero semplicemente fermo.

Se non altro, ora abbiamo la prova certa che soffrire per amore aiuta a rimettersi in forma.
Una magra consolazione per chi ha il cuore spezzato, ma pur sempre una conferma che l’attività cardiaca degli innamorati è inevitabilmente, indiscutibilmente molto più intensa di quella di chiunque altro.
Con buona pace di chi sostiene che i giovani oggi non sappiano più amare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *