La perfezione è il male di una nazione: il post della Roberts senza trucco su Instagram.

La perfezione è il male di una nazione: il post della Roberts senza trucco su Instagram.

“La perfezione è il male di una nazione”.
Inizia così, con una frase di una canzone di Beyonce, Pretty Hurts, l’appello di Julia Roberts su Instagram. La star holliwoodiana ha deciso di usare il social per incitare i suoi followers a dar meno peso alle apparenze.

Photo credit: http://st.ilfattoquotidiano.it/
Photo credit: http://st.ilfattoquotidiano.it/

L’attrice, 47 anni, ha postato uno scatto senza trucco, accompagnandolo con un lungo post.

Ci riempiamo la faccia con tonnellate di make-up. Ci iniettiamo botox e soffriamo la fame per raggiungere la forma ideale. Proviamo a sistemare qualcosa ma non si può sistemare ciò che non si può vedere. È l’anima che ha bisogno della chirurgia. Dobbiamo opporre resistenza. Come puoi aspettarti che qualcuno ti ami se non ti ami tu stesso? Devi essere felice con te stesso. Non importa come appari fuori, è quello che sei dentro che conta.Oggi voglio pubblicare una foto senza trucco. So di avere le rughe sulla mia pelle, ma voglio farvi guardare oltre oggi.Voglio abbracciare la vera me e voglio che voi abbracciate chi siete e come siete, e che amiate voi stessi e il mondo in cui vi trovate. 

scrive la Roberts.

Un attacco, il suo, condiviso anche da altre star, contro questa continua attenzione all’immagine che sta raggiungendo livelli ossessivi. Evidentemente qualcosa sta cambiando, anche a Hollywood!

Photo credit: http://www.bigodino.it/
Photo credit: http://www.bigodino.it/
Non riesco a parlare di me facilmente, non so mai cosa dire perché sono più che convinta che non bastano due parole per raccontare una persona. Potrei fare “una lista della spesa “ per scrivere tutte le cose che adoro e che odio, ma mi dilungherei troppo quindi semplicemente dico che mi piace andare controcorrente e mi piace ascoltare le persone che hanno una storia, che hanno ancora voglia di far sentire la propria voce in un mondo fatto da stanze in cui si sente solo il rumore dei tasti sulla tastiera.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *