Le bianche scogliere di Dover: trekking e relax tra natura e storia

Le bianche scogliere di Dover: trekking e relax tra natura e storia

La vista è sul canale della Manica nel suo punto più stretto (quando il cielo è limpido si può scorgere la costa francese a occhio nudo) e i compagni fissi sono il vento pungente e, molto spesso, anche la pioggia e il fango. Camminare sulle suggestive scogliere di Dover che nei secoli hanno ispirati poeti, artisti e musicisti è un’esperienza indimenticabile, sia per il paesaggio mozzafiato che si staglia davanti agli occhi di chi le esplora, sia per l’atmosfera surreale e i millenni di storia che trasudano.

Dove una volta i soldati combatterono per il controllo della Manica dall’interno di un labirinto di tunnel scavati 23 metri sotto il promontorio, oggi il porto passeggeri più trafficato del mondo accoglie migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Sovrastando le acque tempestose dello stretto, questa distesa di scogliere è stata testimone di momenti topici della storia della Gran Bretagna, dall’arrivo delle legioni romane fino al ritorno delle forze britanniche dalla battaglia di Dunkerque, per questo è diventata uno dei simboli della nazione e uno dei luoghi di cui gli inglesi vanno più fieri in assoluto.

Le bianche scogliere di Dover raggiungono fino a 91 metri di altezza e si estendono per 16 chilometri a est e ovest della città di Dover. Il gesso di cui sono composte – che consiste in frammenti di conchiglie di mare e resti di piccoli organismi marini – è morbido, friabile e striato di selce nera, il che le rende un vero e proprio spettacolo per gli occhi.
bianche scogliere

I percorsi lungo le scogliere

Esistono diversi percorsi per attraversare le scogliere di Dover a piedi e godere del panorama mozzafiato che offrono: ben 16 chilometri di sentieri (circa otto miglia per ogni lato di Dover) abbracciano la linea delle scogliere, ma se siete alla ricerca delle viste panoramiche da cartolina il South Foreland Walk verso St Margaret Bay (quattro miglia andata e ritorno) è indubbiamente il più adatto a voi. Potete percorrerlo in circolo e tornare a piedi (o prendere l’autobus) fino a Dover, oppure proseguire lungo le scogliere fino a Kingsdown.

Punti d’interesse

Le gallerie all’interno del Fan Bay Deep Shelter sono una delle attrazioni più suggestive del sito: si tratta di una serie di tunnel commissionati da Winston Churchill nel 1940 ai quali è possibile accedere dopo l’acquisto di un biglietto a tempo. Sarà necessario visitare la biglietteria del Fan Office Bay accanto al White Cliffs Visitor Centre, dove vi verrà fornita anche una mappa completa delle gallerie prima di avventurarvi al loro interno.

Quando visitare le scogliere di Dover

Durante le vacanze scolastiche tutti i punti di interesse sono aperti al pubblico, ma per una passeggiata più piacevole e decisamente più pittoresca lungo le scogliere vi consigliamo di scegliere una giornata limpida fuori dall’alta stagione (che va da aprile ad agosto) e sopportare le temperature rigide per godere di un’avventura più intima e selvaggia a contatto con la natura, evitando la folla che snatura non poco la meraviglia della costa e i secoli di storia che la caratterizzano.

Blogger, web designer, a volte scrittrice analogica. Nerd repressa causa incompatibilità con la matematica. Mens sana in corpore pigro. Sogno di scrivere un e-book al giorno e di smetterla con le frasi brevi nelle biografie.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PEZZIDIRICAMBIO24.it