Migliaccio

Il Migliaccio è un dolce tipico della tradizione campana per carnevale, lo sapevate ?

Il migliaccio è un dolce a base di semola e ricotta, in più è uno dei pochi dolci di carnevale non fritti.

Ricapitolando, gli ingredienti sono semplice ed economici, possiamo considerarlo “quasi” light,quindi cosa state aspettando a farlo ??

Forse non vi ho detto è anche buono, soffice e si conserva per qualche giorno, non resta che provarlo insomma.

Ingredienti:
-180 gr di semolino
-500 ml di latte
-300 ml di acqua
-30 gr di burro
-3 uova
-270 gr di zucchero
-buccia di 2 limoni
-200 gr di ricotta

Procedimento:

Prendete una pentola dal fondo spesso e versate il latte, l’acqua, il burro, la bacca di vaniglia, la scorza di 1 limone e 70 gr di zucchero.
Quando il latte arriva a bollore, abbassiamo la fiamma,togliamo la vaniglia e la buccia del limone e versiamo a pioggia il semolino facendolo incorporare un po’ per volta.

Facciamo sobollire l’impasto del Migliaccio per qualche minuto mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.
Ora spegniamo il semolino e lasciamo intiepidire.

In una ciotola sbattiamo le uova con lo zucchero, ed aggiungiamo la ricotta setacciata.
Versiamo ora la crema al semolino nel composto di uova e mescoliamo fino a formare un composto cremoso del nostro Migliaccio.

Imburriamo e infariniamo una tortiera da 22 e versiamo il composto del nostro dolce di carnevale.
Inforniamo il migliaccio a 180°C per 40 minuti circa, in modalità statica, o fino a che non avrà un colore bruno.
Una volta cotto, lasciamo raffreddare un paio d’ore.

Il nostro dolce di carnevale è pronto, ma prima di servirlo cospargiamo con zucchero a velo a piacere.

#Curiosità: A Napoli il Migliaccio si prepara a Carnevale, in particolare in occasione del Martedì Grasso, insieme alle chiacchiere e al sanguinaccio.
Ma lo sapevate che gli ingredienti usati per la realizzazione del migliaccio sono gli stessi che si trovano nel ripieno della sfogliatella napoletana ? Buon Carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *