Once Upon a Time – recensione episodio 6×02

Once Upon a Time – recensione episodio 6×02


Il lunedì è passato in una settimana da giorno più bello della settimana a giorno più pieno della settimana. Oltre alle lezioni all’università che vanno dalle 8.30 alle 18.00, corsi di inglese e quant’altro, il lunedì mattina ho una trafila di serie TV da vedere che è lunga da casa mia a Storybrooke: Once Upon a Time, Quantico, The Fall, Westworld e tra due settimane arriverà anche I Medici. Oltre a guardarle, poi, alcune le recensisco anche. Sarà un’impresa titanica, ma lo farò comunque.

Dunque, episodio 6×02. Finalmente tornano i flashback. In effetti nel primo episodio sentivo che c’era qualcosa di strano rispetto agli altri episodi. Un episodio senza flashback è abbastanza raro, e ovviamente nello scorso abbiamo visto solo la parte iniziale su Aladdin.

Tra l’altro, avevo capito che in questo secondo episodio avremmo rivisto Aladdin, quindi mi verrebbe da chiedere a chi monta i promo cosa vi siete bevuti?!?

Detto ciò, episodio che pone le basi della stagione, in cui accade poco.

Innanzitutto viene presentato un personaggio potenzialmente interessante, il Conte di Montecristo, ma ovviamente anche qui il neverajoy regna sovrano e il poverino muore (praticamente anche per lui vale l’acronimo yoloe – you only live one episode).

Credo che la untold story del Conte sarebbe stata carina ed interessante. Invece lo usano giusto per farci capire due cosine relativamente importanti: che Regina ha cercato miliardi di modi per uccidere i Charmings (così, giusto se non lo sapessimo) e per far capire a Regina che la Evil Queen è ancora viva.

Ora, andiamo per ordine. Quante cose del passato di Regina dovremmo ancora scoprire? Non sapevamo nulla di questo sicario, come non sapevamo che Rumple l’avesse mandato nella terra delle storie non raccontate.

Ma poi questa nuova Evil Queen ha una strana attrazione sessuale per Mr Gold e a me questa cosa sta dando fastidio, nonostante sia stata una sola scena. Loro due hanno un rapporto che non può essere ridotto ad attrazione sessuale. Sono alleati e antagonisti, due personaggi complessi e riusciti in modo ottimale, non si può scendere così nel banale. Per favore, riprendetevi.

C’è una cosa, poi, che ritengo fondamentale e su cui voglio soffermarmi: Regina. Regina si è liberata della sua parte cattiva ma abbiamo capito, con l’ennesima conferma, che non esiste una netta linea di separazione tra bene e male.

La Evil Queen fa dunque capire a Regina che sarà lei stessa la causa della sua rovina. È lei ad uccidere il Conte (anche se cercando di proteggere i Charmings e questo mi ricorda un po’ quello che era successo ad Emma con Cruella), è lei a rovinare il rapporto con Zelena e a spingerla involontariamente tra le grinfie della Evil Queen, la quale, secondo me, approfitterà di Zelena per poi farle del male in qualche modo.

Tutto ciò combacia perfettamente con ciò che Emma confida ad Archie: potrebbe essere Regina ad uccidere Emma (ammesso che Emma muoia).

Un altro momento abbastanza interessante è stato l’aiuto che Hook offre a Belle, permettendole di ripararsi sulla Jolly Roger. Il discorso è carino: in pratica il pirata si vuole riscattare visto che è sempre stato un cattivone.

Per inciso, Hook non è cattivo da tipo tre stagioni, senza contare la piccola parentesi da Dark One della scorsa stagione.

Nel complesso, contando anche il povero Henry che ormai viene sempre meno cagato dal resto del gruppo, l’episodio non mi è sembrato dei migliori ma neanche dei peggiori.

Di questa serie io amo tutto ma credo che debbano riuscire a rinnovarsi in qualche modo altrimenti rischiano di cadere nel banale e nel monotono.

Insomma, a quando un matrimonio? A quando un colpo di scena?

Ah ecco, a dire il vero un piccolo colpo di scena c’è stato. Sappiamo che nel passato di Charming c’è stato un incidente che ha coinvolto qualcuno, ma la Evil Queen insinua nella sua testa che possa non essere stato un incidente. Cosa sarà successo? Perché è così importante per la Evil Queen? Continua, forse, ad avere come obiettivo primario quello di distruggere la felicità dei Charmings?

Insomma, qualche mistero c’è. Qualche base pure. Con tutti quei personaggi possibili arrivati dalla terra delle untold stories ci sarebbero di cose da raccontare.

Spero che il prossimo episodio possa regalarci qualche emozione in più, del tipo che mi faccia desiderare ardentemente il lunedì successivo come succedeva nelle seconde stagioni.

Per ulteriori aggiornamenti, continuate a seguirmi su Telefilia e sul profilo Twitter @FB_Telefilia.

Ventisei anni, interprete, traduttrice, appassionata di letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore e mi drogo di serie TV.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *