Prendersi cura di sé: no alle diete estreme, sì al fitness

Prendersi cura di sé: no alle diete estreme, sì al fitness

Da un paio di mesi sono entrata in una comunità facebook che, in un qualche modo, sta cambiando il mio rapporto con me stessa, col cibo e con gli specchi.

Ho scoperto il gruppo Workout Italia per caso, e sono stata nell’ombra ad osservare i post, i successi e i momenti di sconforto di molti altri prima di avere il coraggio di mettermi alla prova.

Non servono diete, non ci sono magie, c’è solo bisogno di costanza.

La differenza la fa il fitness.

Quello che forse già sapevo, ma che ho capito veramente grazie a questo gruppo è che spesso il nostro corpo non ci soddisfa perché non sappiamo prendercene cura.

Una regolare attività fisica di circa 30 minuti al giorno, da fare anche in casa con il supporto di pochissimi strumenti, può aiutarci a cambiare non solo il nostro corpo, ma anche la percezione che di questo abbiamo.
Non servono diete estreme, ma solo un’alimentazione variegata, cercando di ridurre – se non si riesce ad eliminarli – quei vizi sbagliati che abbiamo nel mangiare.
Ridurre drasticamente il numero di calorie ingerito scendendo sotto il livello del nostro metabolismo basale può portarci sì a perdere molto peso in un lasso di tempo limitato, ma solo per un certo periodo: nel momento in cui si ricominci ad alimentarsi in maniera normale si corre il rischio di recuperare con gli interessi i chili persi.
Assumere meno calorie di quelle necessarie al nostro corpo potrebbe portare il metabolismo in stallo: in mancanza del carburante che necessita per vivere il corpo inizia a rallentare tutte le funzioni vitali, e cerca nutrimento nelle proteine, quindi dai muscoli, che sono più facili da consumare.

Ricordiamoci anche che spesso quello che manca al nostro fisico è la tonicità. Persone nel peso forma possono vedersi più grosse di quello che sono in realtà perché un po’ flaccide.
Cominciando a fare attività fisica generalmente si aumenta di peso, cosa che nella maggior parte dei casi può spaventare. Il motivo è semplice: la massa muscolare pesa più della massa grassa e nel momento in cui il muscolo prende forma, a prescindere dal peso, l’immagine che vedrete allo specchio sarà sicuramente diversa, più sana, più bella.

Ricordatevi perché siete qui. Se avete un perché potete resistere ad ogni come, ad ogni pena.
– Jillian Micheals

Da non sottovalutare è la spinta. La motivazione che inevitabilmente dobbiamo trovare dentro di noi. Cerchiamo il nostro perché, cerchiamo la ragione per cui vogliamo ricominciare a prenderci cura di noi. Che sia un matrimonio alle porte o quel paio di jeans, troviamo la forza di guardarci allo specchio e di sceglierci.
Meritiamo amore. Soprattutto, meritiamo di amarci.

Per riassumere la ricetta per la prova costume è prendersi cura di sé, seguire una dieta equilibrata e prendersi un po’ di tempo ogni giorno per seguire un programma di fitness da seguire facilmente a casa.

Per maggiori informazioni sui workout e delucidazioni in merito,
potete visitare il sito Workout-Italia o unirvi al gruppo facebook  Workout Italia.
1/4 di secolo e la calcolatrice per fare 2+2.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PEZZIDIRICAMBIO24.it