Recensione Game of Thrones 8×04 – the last of the Starks

Recensione Game of Thrones 8×04 – the last of the Starks

Questa settimana sono un po’ in ritardo, mea culpa. La 8×04, a dire il vero, non mi ha fatta impazzire. Anzi, in realtà fino ad ora è stato l’episodio che mi è piaciuto di meno in tutta l’ottava stagione. Dopo le lunghissime polemiche sulla 8×03, stanno tutti acclamando questo episodio con cori da stadio e ripetitivi “finalmente è tornato Game Of Thrones“. A me, come già detto, il terzo episodio era piaciuto molto perché era riuscito a trasmettermi una sensazione di ansia e paura che pochi episodi mi avevano dato prima. Ovviamente non è privo di difetti, altrettanto ovviamente i gusti personali influiscono non poco sul giudizio di un episodio, ma, appunto, usare solamente i propri parametri per giudicare una prodotto non è ultra-corretto. Ciò detto, soggettivamente, la 8×04 mi ha annoiata per quaranta minuti buoni. Va bene la quiete dopo la tempesta, vanno bene le celebrazioni, ma perdere quaranta minuti in festeggiamenti e siparietti abbastanza fini a se stessi mi ha annoiata. Gendry diventa Lord di Capo Tempesta, così anche i Baratheon sono sistemati. E, no, non credo che avrà mai pretese sul Trono, era solo un modo per sistemare il personaggio, che a questo punto non morirà più (o, se dovesse morire, magari Arya per qualche ragione diventerà Lady di Capo Tempesta senza di lui). Le poche parole che ho per Jon Snow sono solo ed esclusivamente di disprezzo per aver abbandonato Ghost senza neanche fargli una carezza. Sono seria, ho veramente pianto in quella scena. Ghost c’è sempre stato per Jon, è stato vicino al suo corpo quando è morto, ha combattuto per lui. E lui nemmeno una carezza. E non mi interessa dei costi di CGI, il personaggio di Jon per me ha perso tanto. Principalmente i tre personaggi di cui vorrei discutere sono Daenerys, Varys e Jaime. Di Daenerys posso dire che, forse, la teoria che la vedeva come villain finale non si rivelerà veritiera, ma molto probabilmente si dimostrerà un po’ mad come il Mad King. Non che non abbia, arrivati a questo punto, il diritto di essere molto arrabbiata, ma non credo che continuerà a fare la cosa giusta a lungo. In questo episodio ha perso a distanza di poco Rhaegal e Missandei, affetti che la tenevano legata al suo passato ad Essos. Adesso, praticamente, le è rimasto solo Drogon. Diciamo che le loro morti erano abbastanza prevedibili già da ora qualche episodio, ma forse il fatto che siano morti per mano, o meglio, volondi Cersei è emblematico per la follia che ne scaturirà. Varys se ne è accorto e, grazie alla maestria di Sansa nel tenere i segreti, sta praticamente pianificando di ucciderla. Ma lo farà sul serio o si ricorderà di quando Daenerys gli ha detto che se avesse cospirato contro di lei lo avrebbe bruciato vivo? Non riesco ancora ad avere una vera e propria teoria a riguardo, perché penso che Daenerys morirà ma che anche Varys sia un personaggio sacrificabile. E se Daenerys dovesse venire a scoprire del tradimento di Varys, da chi lo scoprirebbe? Resta solo Tyrion, che a questo punto se continua ad essere così fedele a Daenerys allora è impazzito sul serio. Per quanto riguarda il siparietto Jaime-Brienne, avrei tanto voluto che restasse un qualcosa di platonico. E nonostante ciò, non posso pensare che Jaime se ne sia andato per salvare la sorella. Al contrario, sono fermamente convinta che sia andato via per ucciderla e che abbia voluto fare in modo di non farsi seguire o fermare da Brienne. Non dimentichiamo che Cersei è incazzata nera con lui, l’ultima volta che si sono visti lei lo ha minacciato di tradimento. Non so se nel prossimo episodio morirà qualcuno, ma so che nei prossimi due episodi moriranno sicuramente almeno Cersei e Daenerys. In che ordine è difficile dirlo, e anche per mano di chi. Continuo ad avere troppe idee e troppa confusione. L’unica cosa certa, come sempre, è che il finale non metterà d’accordo nessuno. Per come stanno le cose al momento, Daenerys è super-svantaggiata, ma molti teorizzano l’arrivo di aiuti da Essos, con Daario Naharis e, addirittura, altri draghi. Voi che teorie avete? Vi è piaciuto il quarto episodio?

Ventisette anni, interprete, traduttrice, appassionata di viaggi e letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore, venero i ravioli cinesi e mi drogo di serie TV.

Commenti

1 Commento
  1. posted by
    TheDarkKing92
    Mag 10, 2019 Reply

    Devo dire che il quarto episodio mi sia un po’piaciuto, anche perché con si è rivisto un po’il vero Tyrion ( specialmente nel dialogo con Bronn ). Per quanto riguarda Spettro, mi trovi pienamente d’accordo perché i metalupi per gli Stark sono come i draghi per i Targaryen: c’è un legame così profondo che va al di là dell’affetto. Su jaime pure mi trovi d’accordo, perché, data la profezia fatta Cersei, o lui o Tyrion la uccideranno e io ho sempre creduto che sarà lui. Per Varys, dubito che uccida Danaerys, perché il Varys della serie non è un assassino. Per quanto riguarda Missandei: lei mi piaceva, però pure la sua morte mi è piaciuta, ha un senso. Su raeghal, sinceramente mi sembra una stronzata: in tutti i fantasy, le scaglie di drago sono la cosa più dura che esista e questo tipo di arma e freccia copiata da quello schifo di film dello Hobbit, è una gran cazzata.
    Ti saluto, sperando che Dahaario non arriviXD

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *