This Is Us – recensione episodio 3×02

This Is Us – recensione episodio 3×02

Lo scorso episodio di This is us ci aveva lasciati con la decisione di Kate e Toby di intraprendere la fecondazione assistita, con Deja che decide di farsi adottare, e con Kavin deciso a continuare la propria relazione con Zoe.

Il secondo episodio segue le loro storie dal punto di vista delle loro debolezze, ricollegandosi al passato attraverso il periodo subito dopo la morte di Jack.

Kate inizia proprio in quel periodo a mettere su peso, cosa che viene lasciata passare in secondo piano da Rebecca, che non voleva aggiungere ulteriore pressione alla sofferenza della figlia. È vero, Rebecca sembra un po’ cieca in questo episodio, ma d’altronde come biasimarla? Aveva appena perso l’amore della sua vita e doveva continuare a crescere tre figli, aveva bisogno di ritrovare innanzitutto se stessa.

Nello stesso momento, Kevin inizia a sentirsi messo da parte e cade nell’alcool, mentre la consapevolezza di non essere abbastanza si fa sempre più presente, specie nel momento in cui sui fratello Randall viene accettato all’università e sua madre Rebecca è così felice per lui.

Randall, infine, è quello che in questo episodio più che mai viene mostrato come una persona in perenne contrasto con se stesso e con la propria vita, dubbioso su quale sia effettivamente il suo posto nella società. Ma resta anche quello più lucido di tutti, e decide di anteporre il bene di sua madre e della sua famiglia al proprio futuro, decidendo – per il momento – di rinunciare all’università.

Il presente dei tre fratelli Pearson non è poi così diverso dal proprio passato.

Rebecca scopre che Toby e Kate stanno provando la fecondazione assistita e non ha una bella reazione, tanto da costringere Toby (che, ricordiamo, ha smesso gli antidepressivi) ad una bella sfuriata. Il discorso di Rebecca sul fatto che vuole semplicemente bene a sua figlia e non vuole vederla soffrire è senza ombra di dubbio importante, ma d’altra parte a me, alle volte, sembra che si voglia immischiare troppo nella vita di Kate e questo non mi va giù.

Kevin, nel frattempo, in occasione della prima del suo film, continua con le sue paure di non essere abbastanza, nel lavoro e nella propria vita, tanto da sognare che suo padre fosse presente alla prima, proprio perché era l’unica persona al mondo in grado di essere obiettivo nei suoi confronti.

Parallelamente, Randall cerca di aiutare Deja a trovare il proprio posto nella società. E se quel posto non è nei corsi pomeridiani della scuola di Tess e Annie, frequentata da troppi bianchi, allora forse potrà essere tra le persone che fanno sentire Deja a suo agio. Ho trovato molto bella e pura la scena in cui Sky la invita a giocare con lei e le altre ragazze. Ma Randall è ancora insicuro su cosa fare. E questo perché lui è il degno figlio di Jack ma anche di William e porta in se gli insegnamenti di entrambi. Proprio questa confusione, infatti, ci porta alla triste inquadratura finale.

Kate, probabilmente riferendosi semplicemente a soli geni estetici, asserisce che se lei non avrà figli nessuno potrà portare avanti i geni di Jack. Kevin, presente al discorso, riferisce a Randall, il quale prevedo cadrà in una spirale di domande su chi è e cosa deve fare della propria vita. Una risposta, credo, non tarderà ad arrivare e ho la sensazione che Randall finirà per buttarsi il politica. Dopotutto ha sempre avuto questa tendenza al voler risolvere i problemi di tutti, anche privandosi lui stesso di qualcosa, e dopo questo episodio credo proprio che lo farà.

Questo episodio non ci ha fornito elementi circa gli sviluppi futuri anche se possiamo immaginare una piccola discesa per il personaggio di Toby, dato che i primi effetti collaterali dati dalla sospensione degli psicofarmaci iniziano a comparire, come il tremore o la rabbia improvvisa. Che sia questo, in futuro, motivo di divorzio tra i due? Ricordiamo che nella scena alla fine dello scorso episodio, Toby non aveva la fede nuziale al dito.

Sono sicura che Kate e Randall avranno un confronto su questa affermazione durante la stagione, magari non proprio nel prossimo episodio, ma sicuramente si risolverà tutto a tarallucci e vino e tanti abbracci e sorrisi, in pieno stile This is us.

Cosa ne pensate? Pensate che questo, invece, possa essere uno spunto di discussione che farà allontanare i due fratelli in qualche modo?

Siamo solo all’inizio della terza stagione ma, per fortuna, le domande sono tante e personalmente già non vedo l’ora di gustarmi il prossimo episodio.

Scritto da

Giulia Di Felice

Ventisei anni, interprete, traduttrice, appassionata di letteratura e con il sogno nel cassetto di diventare scrittrice. Nel frattempo scrivo racconti nell'attesa dell'ispirazione per creare qualcosa di migliore e mi drogo di serie TV.

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *