Tiramisù

Tiramisù

Ricordo come fosse ieri la prima volta che mi sono cimentata in qualcosa in cucina, avevo 11 anni, ed un’amica di famiglia ci aveva preparato il tiramisù; All’epoca non amavo molto i dolci, ma quando lo assaggiai ne rimasi conquistata, non riuscivo a smettere di mangiarlo 😀

Nonostante fossi così giovane, volli a tutti i costi sapere la ricetta, perché DOVEVO rifarlo io, dovevo riuscire a ricreare quel dolce per me così buono, il Tiramisù !!!!!

Tiramisù

Ingredienti per 8 persone: 

  • 5 uova
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 500 gr di mascarpone
  • 200 ml di panna da montare
  • 400 gr di savoiardi
  • caffè q.b.
  • cacao amaro q.d.

Procedimento:

Preparare il Tiramisù è davvero semplicissimo: iniziamo con le uova separando i tuorli dagli albumi e montiamo a neve molto ferma gli albumi.

Nella ciotola in cui abbiamo messo i tuorli, aggiungiamo 5 cucchiai di zucchero, mescoliamo bene in modo che lo zucchero crei una crema spumosa con i tuorli del nostro Tiramisù; alla crema così ottenuta aggiungiamo il mascarpone, schiacciandolo con i rebbi di una forchetta e mescolando bene, per evitare che si formino dei grumi. Dobbiamo ottenere una crema bella liscia.

Ora possiamo aggiungere alla crema gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, in modo da incorporare aria nella crema e non smontare gli albumi montati.

In un’altra ciotola, con delle fruste, montiamo la panna (si trova in commercio sia zuccherata che non), nel caso in cui non lo sia sarà sufficiente aggiungere un cucchiaio di zucchero a velo mentre si monta la panna.

A questo punto non ci resta che assemblare il nostro Tiramisù, uniamo la panna montata alla crema ed amalgamiamo il tutto mescolando dal basso verso l’alto, poi inzuppiamo nel caffè tiepido i savoiardi (stiamo attenti a non lasciarli ammollare troppo perché diventerebbero inutilizzabili) e creiamo il primo strato di savoiardi, versiamo la crema e creiamo un altro strato di savoiardi inzuppati nel caffè, terminiamo con un abbondante strato di crema.

Riponiamo in frigorifero il Tiramisù fino al momento di mangiarlo e prima di servirlo lo spolverizziamo con cacao amaro…..

Il godimento è assicurato !

tiramisùAlla prossima ricetta, Aurora

e ricordate di utilizzare l’hashtag #lericettediAurora :-*

#Curiosità:
In molti cercano di attribuirsi l’invenzione del Tiramisù, ma la versione più accreditata sembra collocarlo in Veneto, dove nasceva con il nome “tiramesù, poi italianizzato in “tiramisù. Sarebbe stato adottato per le sue capacità nutrizionali e ristoratrici, anche se altri affermano maliziosamente che il nome sia dovuto a presunti effetti afrodisiaci.
Maffioli identificava il tiramisù fra i dolci al cucchiaio di stampo asburgico, anche se, sostanzialmente, lo definiva come una variante della zuppa inglese.

Io ho deciso di non farmi troppe domande, è così buono che chiunque sia stato l’inventore meriterebbe un premio 😉

Scritto da

Aurora Richichi

Esplorare. Un posto, un gusto, un'azione, un'emozione !!

Lasciaci un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PEZZIDIRICAMBIO24.it